Circa 8 mesi di scouting, concerti dal vivo e google trends, analisi dei dati spotify e instagram e confronto con le agenzie di booking di tutta Italia per arrivare a questa lineup 2018. Una direzione artistica che ha fatto un percorso un po’ particolare: le ultime novità della scena indie italiana, gli emergenti e il nome rispettato, i “vecchi” che il genere l’hanno creato accoppiati con quelli nuovi e freschi e contemporanei che pescano dalle sonorità degli anni 90, il guru della afro/beat jazz, tropicalismi e quant’altro. E anche una serie di porte che si chiudono dopo quasi 12 anni…

Quando l’amore per le musica si deve confrontare con la sostenibilità economica di un festival. Trovate tutto su spotify qua sotto.